skip to Main Content

Ben arrivati. Tagliamo idealmente il nastro e inauguriamo la fondazione di Mumbleville, il nuovo spazio virtuale de La Cappella Underground dedicato al cinema di animazione. Mumbleville per ora è un piccolo centro, abitato da personaggi bizzarri o spaventosi, ma che si propone di svilupparsi e crescere come un qualsiasi centro urbano e trasformarsi, perché no, in una grande città dinamica, moderna e attenta ai bisogni dei suoi abitanti.

Cosa troverete a Mumbleville? Come in tutti giovani centri, sicuramente entusiasmo, fantasia, incubi e deliri di ogni sorta; vogliamo che prima di tutto sia un luogo di incontro e di scoperta, per cui batteremo strade e sentieri che intersecano tra loro il noto e lo sconosciuto.

Il centro residenziale di Mumbleville è il luogo in cui si trovano le recensioni delle più recenti produzioni animate. Con il tempo è destinato a crescere per accogliere il maggior numero di abitanti: i mumblers. Chi sono? Tutti gli autori del passato, presente e futuro, abitanti onorari e illustrissimi di Mumbleville.

Poco più in là si trova l’edicola, lo spazio in cui poter reperire informazioni sull’attualità del mondo dell’animazione e i festival internazionali.

Nella biblioteca si trovano riferimenti a classici dell’animazione provenienti da tutto il mondo.

Ma non dimentichiamo il nostro scaffale in mediateca, punto di congiunzione tra il virtuale e il reale, in cui troverete materiali originali da poter visionare direttamente in DVD.

There Will Come Soft Rains

Una visione post-apocalittica che attraversa quasi tutto il secolo, come monito all’insensatezza umana.

Il ladro e il ciabattino

A distanza di 50 anni si compie l’incompiuto

Viaggio nel paese che non c’è… al Trieste Film Festival

Il Trieste Film Festival dei piccoli

The Dam Keeper – La ricetta per tenere lontana l’oscurità

the dam keeper – tenere lontana l’oscurità in una delicata favola animata ricca di luci e ombre

Epicità samurai sul campo da golf

Una rana samurai in pensione, che non desidera altro che essere lasciata in pace e trascorrere gli ultimi anni della sua vita sul campo da golf.

Ritorna il Piccolo Festival dell’Animazione

Compie 15 anni il Piccolo Festival dell’Animazione, la rassegna dedicata all’illustrazione e all’animazione d’autore

Ode al buco nero. Le difficili relazioni sociali nel mondo contemporaneo secondo Renee Zhan

Vi siete mai chiesti come nasce un buco nero?

There’s a Poem for That

La vita non è altro che un susseguirsi di estati intervallate dall’attesa che queste arrivino di nuovo.

È finita un’altra estate

La vita non è altro che un susseguirsi di estati intervallate dall’attesa che ne arrivino di nuove.

Little Miss Fate

La strada per l’inferno è lastricata di buone intenzioni.

Robert Morgan: la Pimpa sotto acido

Robert Morgan è un animatore inglese che ha infarcito la propria cinematografia di visioni disturbanti, atmosfere opprimenti ed espliciti rimandi al cinema degli anni Ottanta.

L’animazione francese di Laloux e i Kaiju surrealisti

Nella Francia degli anni Sessanta René Laloux e l’artista surrealista Roland Topor collaborano alla realizzazione di alcuni cortometraggi animati.

Immaginazione contro la guerra

Dall’immagine fissa a quella in movimento, l’immaginazione non può che essere libera e avversa alla guerra,

Si prega di disegnare sui muri

Quando l’arte riempie tutta una stanza, anzi una casa, la creatività ad un certo punto non può che uscire dalle finestre.

Conclusa la 50a edizione di Animafest Zagreb

L’11 giugno si è concluso Animafest Zagreb, il secondo festival più vecchio al mondo interamente dedicato all’animazione.

Annecy International Animation Film Festival

L’11 giugno si è concluso Animafest Zagreb, il secondo festival più vecchio al mondo interamente dedicato all’animazione.

Una casa molto animata

Tre punti di vista collocati in epoche diverse – passato, presente e futuro – che negli ultimi due episodi hanno per protagonisti animali antropomorfi inseriti in situazioni a dir poco grottesche.

Back To Top
×Close search
Cerca