skip to Main Content

Oscar_Classici

Oscar: Classici

Anche quest’anno, marzo fa rima con… OSCAR! Mentre scopriamo i film vincitori dell’ambita statuetta, perché non approfittare per riguardare alcuni dei titoli che hanno trionfato nelle passate edizioni? La mediateca questo mese vi consiglia un viaggio tra alcuni dei film più celebrati durante la notte delle stelle, tra novità, classici e animazione!


Anatomia di un omicidio
di Otto Preminger, 1959
P0068

L’avvocato Paul Biegler, dedito alla pesca dopo aver perso il posto di pubblico accusatore, viene convinto da Laura Manion a difendere il marito in tribunale: quest’ultimo ha ucciso Barney Quill, l’uomo che ha violentato sua moglie, prima di costituirsi allo sceriffo locale. Per Biegler l’unica strategia possibile sarà quella di puntare sulle condizioni mentali del suo cliente al momento dell’omicidio.


Zorba il greco
di Michael Cacoyannis, 1964
P0148

Lo scrittore inglese Basil si reca a Creta, dove ha le radici la sua famiglia e dove ha ereditato una miniera. Con l’aiuto dell’autoctono Alexis Zorba, proverà a rimetterla in attività, ma le cose si fanno difficili.


Indovina chi viene a cena?
di Stanley Kramer, 1967
P0785

Joanna “Joey” Drayton, ricca ragazza bianca, durante un viaggio alle Hawaii s’innamora di uno stimato medico afroamericano, John. I due hanno intenzione di convolare presto a nozze, ma John vuole prima ottenere l’approvazione incondizionata dei genitori di lei.


Non si uccidono così anche i cavalli?
di Sydney Pollack, 1969
D0772

Grande Depressione. Cinquanta coppie durante una maratona di ballo si contendono millecinquecento pezzi d’argento in un gioco al massacro cinicamente istigato dal presentatore, in ossequio ai lustrini di un’America al neon.


Sussurri e grida
di Ingmar Bergman, 1972
P0182

Agnese è gravemente malata e passa i suoi ultimi momenti di vita all’interno di una lussuosa villa nella periferia di Stoccolma, circondata dalle due sorelle, Karin e Maria e dalla badante. La sua morte rivelerà un mondo di risentimenti e dolori ormai impossibili da risanare.


Quel pomeriggio di un giorno da cani
di Sidney Lumet, 1975
D1334

Tre giovani tentano di rapinare una banca poco prima che chiuda: uno dei complici si ritira subito, mentre gli altri due si asserragliano nell’edificio tenendo in ostaggio i dipendenti.


Fuga di mezzanotte
di Alan Parker, 1978
P1600

In vacanza a Istanbul, il giovane americano Billy Hayes viene fermato all’aeroporto mentre tentava di uscire dal paese con due chili di hashish. Arrestato e condannato a quattro anni di prigione, successivamente prolungati a trenta, affronta le durissime condizioni carcerarie e, nonostante l’amicizia con altri occidentali, rischia di precipitare nel baratro della follia.

Consigli_EP_Classici_ICON

Education Program_Classici Maggio 2024

Consigli-Social_EP_EP_ICON

Education Program_EP Maggio 2024

Consigli_EP_Novita_ICON

Education Program_Novità Maggio 2024

Consigli_Mumbleville_Classici_Icona

Mumbleville_Classici Aprile 2024

Back To Top
×Close search
Cerca