skip to Main Content

Est Europa_Novità Febbraio 2024

Est Europa_Novità Febbraio 2024

Trieste Film Festival: Europa centro orientale. In questo territorio multiforme di scoperta si celano storie e filmografie molto differenti tra loro, ma tutte capaci di instaurare un dialogo critico e fertile sia con il quotidiano che con la memoria storica, senza rinunciare alle più vertiginose forme di sperimentalismo e di riflessione sulle immagini. Nei tre percorsi di questo mese si alternano allora i maestri del passato e gli autori più rilevanti del contemporaneo, questi ultimi ormai presenza sempre più rilevante nei programmi e nei palmarès dei principali festival internazionali. Dalla fondamentale new wave del cinema rumeno alle importanti derivazioni della grande tradizione polacca, dai nuovi grandi nomi del cinema russo e di quello ungherese ad altre figure di spicco provenienti da Slovenia, Macedonia, Bosnia: il cinema d’autore più importante del mondo, oggi, si trova qui.

Summer
di Kirill Serebrennikov, 2018
D4581

Leningrado, anni Ottanta. Un giorno d’estate, fra birre, chitarre e falò, Mike e sua moglie Natasha conoscono Viktor, musicista emergente. Mike lo prende sotto la sua ala, mentre fra Viktor e Natasha nasce un delicato gioco di emozioni contrastanti.

Una luna chiamata Europa
di Kornél Mundruczó, 2019
D4582

Un giovane migrante viene colpito mentre attraversa il confine illegalmente. A seguito della ferita, Aryan scopre di avere assunto un superpotere. Gettato in un campo profughi, fugge con l’aiuto del dottor Stern.

La Gomera. L’isola dei fischi
di Corneliu Porumboiu, 2019
D4583

Cristi, poliziotto corrotto di Bucarest, aiuta il criminale Paco a far uscire di prigione Zsolt, il quale sa dove si nascondono 30 milioni di euro. Cristi si reca alle Canarie per imparare il linguaggio fischiato per poter comunicare coi mafiosi.

Corpus Christi
di Jan Komasa, 2019
D4584

Il ventenne Daniel sta attraversando una trasformazione spirituale nel carcere minorile. Vuole diventare prete dopo il suo rilascio, ma gli viene negato l’ingresso in seminario a causa della sua pena detentiva. Daniel cerca una soluzione creativa.

Quo Vadis, Aida?
di Jasmila Žbanić, 2020
D4585

Bosnia, luglio 1995. Aida è un’interprete che lavoraalle Nazioni Unite nella cittadina
di Srebrenica. Quando l’esercito serbo occupa la città, la sua famiglia è tra le migliaia di cittadini che cercano rifugio.

Quel giorno tu sarai
di Kornél Mundruczó, 2021
D4530

Tre generazioni di una famiglia incapace di elaborare il proprio passato in una società che sta ancora affrontando le ferite della propria storia, da un ricordo surreale della Seconda Guerra Mondiale alla Berlino dei giorni nostri.

Bad Luck Banging or Loony Porn
di Radu Jude, 2021
D4212

Emi, un’insegnante di scuola, vede minacciata la sua carriera e la sua reputazione dopo che un suo filmato erotico privato viene diffuso su Internet. Costretta a confrontarsi con i genitori dei suoi allievi che ne chiedono le dimissioni, Emi si rifiuta di cedere alle loro pressioni.

Consigli_Est-Europa_Classici_Site-icon

Est Europa_Classici Febbraio 2024

Consigli_Est-Europa_Education-Program_ICON

Est Europa_EP Febbraio 2024

Consigli_Vite-allo-sbando_Classici_ICON

Vite allo sbando_Classici Gennaio 2024

Back To Top
×Close search
Cerca