skip to Main Content

RASL o come applicare la pseudoscienza

Segnali di fumo
Review
-

Nikola Tesla è stato uno dei più grandi anticipatori vissuti a cavallo di inizio Novecento. Nato al tempo dell’Impero austriaco in quello che attualmente è territorio croato da famiglia serba, fu fisico e ingegnere, nonché pioniere dedito allo sviluppo di diverse scienze applicate.
Senza esagerazioni, possiamo sostenere che praticamente tutti gli aggeggi che oggi ci portiamo in tasca sono derivati dai suoi studi sull’elettromagnetismo e da quelli sulle onde radio.

Il suo essere uomo in anticipo sui tempi e quindi spesso incompreso, in seguito alla sua morte avvenuta in un albergo degli Stati Uniti d’America dove risiedeva e lavorava ormai da molti anni, diede adito al proliferare di miti e leggende che attecchirono soprattutto nel campo delle pseudoscienze, alimentando così l’immaginazione della cultura popolare.

Anche Jeff Smith, fumettista indipendente statunitense, deve essere rimasto colpito dal peculiare personaggio, dall’aura fantastica che emana e ha deciso di scrivere e disegnare RASL, ispirandosi proprio al fantomatico diario segreto di Tesla e a tutte le speculazioni che ne conseguono.

RASL è la seconda opera da autore completo di Jeff Smith, realizzato nel 2012, a poco più di venti anni dall’inizio del lavoro che ne decretò la popolarità: BONE, un fantasy che si miscela l’epica del racconto tolkeniano con lo stile morbido disneyano.
Rasl però ne prende le distanze per stile e toni; puntando ad un pubblico adulto mette in piedi un noir multidimensionale fantascientifico che affonda le radici in alcune ricerche di Tesla, ma non solo: l’esperimento di Philadelfia, sono elementi che arricchiscono la mitologia popolare intrecciandosi tra loro come in un saggio di Peter Kolosimo.

In mediateca trovate i quattro albi di grande formato in bianco e nero che compongono l’intera avventura per come era nata. Negli States, anni fa, è uscita anche una ristampa a colori in volume unico cartonato, ma qui da noi ancora non ve ne è traccia e a dirla tutta il b/n contribuisce a mantenere le atmosfere del fumetto più tese.

Rasl
2014 – Bao Publishing
Volumi 1/4

SDFR_Isole_Icon

Le Isole di Lorenzo Palloni

REVIEW-Infinity-8-ICON

Infinity 8, sci-fi d’oltralpe

REVIEW-Pasolini-Icon

Pasolini a fumetti!

Back To Top
×Close search
Cerca