skip to Main Content

Infinity 8, sci-fi d’oltralpe

Segnali di fumo
Review
-

Sono passati già 4 anni da quando Infinity 8, miniserie di natali francesi, ha fatto la sua comparsa nelle librerie italiane, eppure rimane una delle uscite più divertenti dell’ultimo lustro.

Le menti dietro a questo marasma caotico rispondono ai nomi di Olivier Vatine e Lewis Trondheim, che hanno perfettamente orchestrato e diretto le 8 squadre di autori che si sono divertite a mescolare le carte in tavola di ciascun albo, facendo in modo che nonostante i differenti stili registici e artistici messi in campo, la vicenda rimanesse ben ancorata e coesa lungo una direzione comune.

Il canovaccio è semplice ma tutt’altro che scontato: quando l’omonima astronave, la Infinty 8, è costretta ad interrompere la sua crociera spaziale a causa di un quantomeno peculiare intralcio, essendo finita nel bel mezzo di uno smisurato quanto curioso assembramento di tombe, mausolei e cadaveri, le forze dell’ordine della navicella hanno il compito di venire a capo del bizzarro evento. Questo sarà possibile grazie all’intervento del Capitano del vascello, un alieno capace di fare reboot temporale di 8 ore per un massimo 8 volte. E qui succede di tutto.

Nonostante la trama sia suddivisa in capitoli realtivamente autoconclusivi, il gusto pieno dell’opera lo si assapora solo leggendola nella sua completezza ed almeno un paio di volte, per poter ritrovare autocitati personaggi ancorati a differenti linee temporali.

Creature aliene di ogni sorta e splendide fanciulle terrestri animano questo pazzo universo che dichiara uno sfacciato amore per la fantascienza cinematografica retrò degna dei più famigerati da drive-in d’oltreoceano. Paradossi, clichè, funky e Furher sono solo alcuni degli ingredienti che insaporiscono questo gustoso piatto, ma ci sono talmente tanti rimandi e citazioni da poterci riempire un’enciclopedia del metaverso. Eppure la lettura scorre lesta, niente affatto appensantita dai cambi di stile; procede spedita ed allegra verso un epilogo totalmente fuori di testa.

Infinity 8
2019 – Panini Comics – fum0241

Volume 1. // Amore e cadaveri di Lewis Trondheim, Dominique Bertail
Volume 2. // Ritorno al Fuhrer di Olivier Vatine, Lewis Trondheim
Volume 3. // Il vangelo secondo Emma di Lewis Trondheim, Fabien Vehlmann, Olivier Balez
Volume 4. // Guerriglia simbolica di Lewis Trondheim, Martin Trystram
Volume 5. // Il giorno dell’apocalisse di Lewis Trondheim, Davy Mourier, Lorenzo De Felici
Volume 6. // Conoscenza ultima di Lewis Trondheim, Emmanuel Guibert, Frank Biancarelli
Volume 7. // E alla fine il nulla di Lewis Trondheim, Martin Trystram
Volume 8. // Fino all’ultimo di Lewis Trondheim, Martin Trystram

REVIEW-Pasolini-Icon

Pasolini a fumetti!

REVIEW-Dylan-Dog-color-fest-Icon

Dylan Dog Color Fest Review

Fumetto-REVIEW-Grid_Criminal

Criminal, di Brubaker e Phillips

Fumetto-REVIEW-Grid_Blacksad

Blacksad, di Canales e Guarnido

Back To Top
×Close search
Cerca