skip to Main Content

Medea

di Pier Paolo Pasolini
Italia, 1969, 118′
 Pasolini 100 

Racconto mitologico d’amore, tradimento e vendetta, Medea di Pasolini rappresenta un’affascinante incrocio di tematiche freudiane e marxiste. Adattando il dramma euripideo, Pasolini mette in scena un’inquietante visione dei propri conflitti personali e di quelli nazionali, offrendo così una complessa commistione di mitologia classica e critica sociale contemporanea. Protagonista indiscussa del film è la leggendaria Maria Callas.

+

Appunti per un’Orestiade africana

di Pier Paolo Pasolini
Italia, 1970, 73′
 Pasolini 100 

Dalla Tanzania all’Uganda, Pasolini percorre l’Africa cercando i corpi e i luoghi per un film in forma di ‘film da farsi’, liberamente ispirato alla trilogia dell’Orestiade di Eschilo. L’Africa, che negli anni Sessanta stava dolorosamente uscendo da secoli di colonialismo, è vista da Pasolini come lo spazio di un processo di metamorfosi dal mondo arcaico alla modernità, dove l’irrazionalità primigenia deve coesistere con il “nuovo mondo della ragione”.

CALENDARIO PROIEZIONI

Mercoledì 25 maggio

16.30 + 20.30

Ariston Home

Ariston Home

Back To Top
×Close search
Cerca