skip to Main Content

Menù #63 – Teen (e la mamma)

Con i consigli di questo mese per ragazzə (16+) vogliamo ricordare e celebrare la Festa della Mamma (8 maggio), proponendo sette ritratti materni estremamente diversificati. Dalla commedia al dramma, dalla riflessione su tematiche sociali all’horror, in un percorso che attraversa molti generi e toni; per riflettere su quella che probabilmente è una delle figure più complesse e rappresentate della storia del cinema.


Mamma Roma di Pier Paolo Pasolini, 1962 → P0463

Dopo molti anni passati a prostituirsi, Mamma Roma (Anna Magnani) recupera Ettore (Ettore Garofolo), il figlio adolescente, e tenta di costruirsi una nuova vita nella periferia romana. Ma le turbolenze del ragazzo e il passato che torna a bussare alla porta faranno naufragare il progetto.

Volver di Pedro Almodóvar, 2006 → D1395

Dopo la sua morte, Irene (Carmen Maura) torna sotto forma di spirito nella natìa La Mancha per cercare di risolvere il difficile rapporto con le figlie Raimunda (Penélope Cruz) e Soledad (Lola Dueñas) che non era riuscita a chiarire mentre era in vita. Il riaffiorare di tragici eventi del passato getterà nuova luce sul presente.

I ragazzi stanno bene di Lisa Cholodenko, 2010 → P2209

Jules (Julianne Moore) e Nic (Annette Bening) sono una coppia lesbica, madri di due ragazzi concepiti tramite inseminazione artificiale. Joni (Mia Wasikowska) e Laser (Josh Hutcherson), i figli della coppia, decidono di scoprire l’identità del loro padre naturale, contattando la banca del seme. Faranno così la conoscenza di Paul (Mark Ruffalo), un donnaiolo di Los Angeles. L’arrivo dell’uomo nella vita familiare è destinato ad alterarne completamente l’equilibrio.

…E ora parliamo di Kevin di Lynne Ramsay, 2011 → P2085

Eva Khatchadourian (Tilda Swinton), dilaniata da un senso di colpa a cui non riesce a dare un volto ben preciso, si dedica anima e corpo a crescere suo figlio Kevin (Ezra Miller). Tra i due si instaura un rapporto di amore e odio dai tratti sempre più inquietanti: le estreme conseguenze raggiungeranno il loro tragico apice alla vigilia del sedicesimo compleanno del ragazzo.

Babadook di Jennifer Kent, 2014 → D3062

Amelia (Essie Davis) è una giovane vedova che ha difficoltà a crescere il figlioletto Samuel (Noah Wiseman), disturbato e con gravi problemi comportamentali. Dopo aver trovato uno strano libro pop-up, il bambino comincia a essere ossessionato da una sorta di babau che chiama Mr. Babadook e sostiene di vederlo ovunque: sua madre non gli crede ma la situazione rapidamente degenera.

Mommy di Xavier Dolan, 2014 → P2906

Vedova single con un precario lavoro di traduttrice, Diane ‘Die’ Després (Anne Dorval) deve affrontare la non facile convivenza con l’adorato e sensibile figlio Steven (Antoine-Olivier Pilon), affetto da un disturbo mentale che talvolta lo porta a essere violento, appena espulso dal centro di recupero in cui era in cura a causa di insubordinazione. All’interno della “coppia” si inserisce l’insofferente Kyla (Suzanne Clément), vicina di casa di Diane soffocata dalla routine familiare. I tre inizieranno una straordinaria parabola che li porterà a scelte di vita dolorose ma, forse, necessarie.

Le donne della mia vita di Mike Mills, 2016 → D3177

Santa Barbara, California 1979: il quindicenne Jamie (Lucas Jade Zumann) vive in una grande e bella casa con la madre single Dorothea (Annette Bening), l’aspirante fotografa Abbie (Greta Gerwig) e il meccanico/carpentiere William (Billy Crudup). Una vita caratterizzata anche dalla presenza di Julie (Elle Fanning), bellissima migliore amica che ogni notte s’intrufola di nascosto nella camera del ragazzo.
Back To Top
×Close search
Cerca