skip to Main Content

Massimo Carlotto al Cinema Ariston per presentare il suo nuovo romanzo “Il Francese” e il film “Nightmare Alley” di Del Toro

Martedì 12 aprile alle 18.30 al Cinema Ariston Massimo Carlotto, uno degli autori più amati, incisivi e schierati del noir italiano, presenterà il suo nuovo romanzo “Il francese“. Con questo debutto nel Giallo Mondadori, Carlotto propone un nuovo, iconico personaggio, dimostrando per l’ennesima volta il suo talento unico nel raccontare la nostra società e gli scheletri che cerca di nascondere nell’armadio.

L’evento, ad ingresso gratuito, è organizzato da La Cappella Underground in collaborazione con Libreria Minerva. Modera l’incontro Alessandro Mezzena Lona.

Lo chiamano il Francese. Gestisce una “maison” di dodici donne. Ognuna ha un nome d’oltralpe, ognuna recita un personaggio diverso: dalla pin-up d’altri tempi alla manager in carriera, il Francese è in grado di soddisfare le fantasie di commercianti, imprenditori, professionisti. È un giro medio-alto, il suo, le mademoiselle non lavorano in strada, e non tutti se lo possono permettere. Tutto precipita quando una di loro scompare nel nulla: è lui l’ultimo ad averla vista viva, e quindi il primo sulla lista degli indagati. Il commissario Franca Ardizzone non gli dà tregua, lo vuole sbattere in galera a tutti i costi. E la sua maison fa gola alle bande che gestiscono la prostituzione in zona.

Per salvarsi, il Francese è costretto a cercare la verità, un gioco pericoloso dove nessuno rispetta le regole.

 

Con il passare degli anni mi sono appassionato anche al noir europeo grazie a Massimo Carlotto” – Guillermo del Toro

A seguire, alle ore 20.30, Massimo Carlotto introdurrà la proiezione de “La fiera delle illusioni – Nightmare Alley” di Guillermo del Toro, un ipnotico noir con Bradley Cooper e Cate Blanchett candidato all’Oscar come miglior film. Il film sarà presentato in versione originale sottotitolata in italiano. Ingresso unico 5 euro.

Quando il carismatico ma squattrinato Stanton Carlisle (Cooper) entra nelle grazie della chiaroveggente Zeena (Toni Collette) e del marito ed ex mentalista Pete (David Strathairn) a una fiera itinerante, sembra aver trovato la via per il successo. Più usa le sue nuove abilità per imbrogliare la ricca élite della New York anni ’40, più cresce la sua ambizione. Ben presto, con la virtuosa e leale Molly (Rooney Mara) al suo fianco, Stanton escogita un piano per truffare un pericoloso magnate (Richard Jenkins) con l’aiuto di una misteriosa psichiatra (Blanchett), che potrebbe rivelarsi l’avversaria più temibile.

Massimo Carlotto è nato a Padova nel 1956. Scoperto dalla scrittrice e critica Grazia Cherchi, ha esordito nel 1995 con il romanzo Il fuggiasco, pubblicato dalle Edizioni E/O e vincitore del Premio del Giovedì 1996. Per la stessa casa editrice ha scritto: Arrivederci amore, ciao (secondo posto al Gran Premio della Letteratura Poliziesca in Francia 2003, finalista all’Edgar Allan Poe Award nella versione inglese pubblicata da Europa Editions nel 2006), La verità dell’Alligatore, Il mistero di Mangiabarche, Le irregolari, Nessuna cortesia all’uscita (Premio Dessì 1999 e menzione speciale della giuria Premio Scerbanenco 1999), Il corriere colombiano, Il maestro di nodi (Premio Scerbanenco 2003), Niente, più niente al mondo (Premio Girulà 2008), L’oscura immensità della morte, Nordest con Marco Videtta (Premio Selezione Bancarella 2006), La terra della mia anima (Premio Grinzane Noir 2007), Cristiani di Allah, Perdas de Fogu con i Mama Sabot (Premio Noir Ecologista Jean-Claude Izzo 2009), L’amore del bandito, Alla fine di un giorno noioso, Il mondo non mi deve nulla, la fiaba La via del pepe con le illustrazioni di Alessandro Sanna, La banda degli amanti, Per tutto l’oro del mondo, Blues per cuori fuorilegge e vecchie puttane e La signora del martedì.

Per Einaudi Stile Libero ha pubblicato Respiro corto, Cocaina (con Gianrico Carofiglio e Giancarlo De Cataldo) e, con Marco Videtta, i quattro romanzi del ciclo Le Vendicatrici (Ksenia,Eva, Sara e Luz).
Per Rizzoli ha pubblicato Il Turista e Sbirre (con Giancarlo De Cataldo e Maurizio de Giovanni).
I suoi libri sono tradotti in molte lingue e ha vinto numerosi premi sia in Italia che all’estero.
Massimo Carlotto è anche autore teatrale, sceneggiatore e collabora con quotidiani, riviste e musicisti.

Back To Top
×Close search
Cerca