skip to Main Content
Incursioni Nello Spazio Pubblico – I 40 Anni Del GRUPPO78

Incursioni nello spazio pubblico – I 40 anni del GRUPPO78

Giovedì 21 giugno alle ore 19, al DoubleRoom arti visive di Trieste, inaugura la mostra “INCURSIONI NELLO SPAZIO PUBBLICO i 40 anni del GRUPPO78”, un’ampia rassegna sulle azioni e sugli interventi di arte pubblica più significativi realizzati dall’associazione triestina impegnata nella produzione e divulgazione dell’arte contemporanea che ripercorre le incursioni nello spazio pubblico più interessanti innescate sul territorio in questi 40 anni di attività.

L’esposizione, organizzata dal Gruppo78 international contemporary art e curata da Maria Campitelli e Massimo Premuda, rappresenta dunque un’occasione eccezionale per festeggiare il quarantesimo anniversario di quest’associazione che negli anni ha invitato a Trieste i protagonisti della scena artistica italiana e internazionale contribuendo in maniera significativa alla storia culturale della città. La mostra presenta la densa storia del Gruppo78 attraverso materiale d’archivio sulle azioni e sulle installazioni prodotte, e attraverso documentazione visiva, foto, video e progetti, divisi in sezioni tematiche cronologiche, dai suoi esordi con le memorabili performance di Hermann Nitsch al Teatro Romano organizzata con ArteQuattro, da cui nascono le premesse della costituzione del Gruppo78, e di Otto Mühl all’Istituto d’Arte “Nordio” degli anni ’70, entrambe ben documentate in mostra nel video “Wiener Aktionismus a Trieste” di Maria Campitelli, Massimo Premuda e Paola Pisani presentato in anteprima a Palazzo Mora di Venezia nel 2016 in occasione al 3° Venice International Performance Art Week; fino ad arrivare alle più recenti incursioni nello spazio pubblico, come la performance “Dedicato a Maria” di (elisa)Betta Porro realizzata nel 2013 in Messico in occasione della mostra “Il Gruppo78 in Messico” che celebrava oltreoceano i 35 anni del gruppo, o l’azione corale in Piazza della Repubblica “Filo Rosso G78” del 2015 in occasione della rassegna ARTS Piazza dell’Arte Pubblica.

This Post Has 0 Comments

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Back To Top
×Close search
Search