skip to Main Content
FELLINI 100: I VITELLONI E “CIAO FEDERICO!” Di Gideon Bachmann

FELLINI 100: I VITELLONI e “CIAO FEDERICO!” di Gideon Bachmann

Nell’ambito della mostra “Fellini. La Dolce vita – 8 ½. Fotografie di scena” ideata dall’Ente regionale per il patrimonio culturale – e visitabile al Magazzino delle Idee fino al 1° marzo 2020 – l’associazione Casa del Cinema di Trieste  ha organizzato FELLINI 100: una serie di eventi collaterali a ingresso libero, distribuiti nell’arco di oltre un mese.

Mercoledì 12 febbraio 2020
TEATRO MIELA | Piazza Duca degli Abruzzi 3 | Trieste
ore 18.30 happy hour & djset by Soul Session (Andrea Manzoni & Barbara Loden)
ore 20.30 “I VITELLONI” (Italia, 1953, 104′)
Restaurato da CSC – Cineteca Nazionale

Quattro trentenni di una piccola città di mare, vivono nell’eterna attesa di diventare adulti. Durante le stagioni invernali, si trascinano fra il biliardo e il caffé, fra velleità letterarie, scherzi goliardici e facili avventure erotiche, in una dimensione di ozio irresponsabile. Li segue con ingenua ammirazione il più giovane Moraldo, che gradatamente si libera dall’influenza di Fausto, dongiovanni da strapazzo e decide di abbandonare il tepore protettivo del borgo per affrontare il viaggio alla volta di Roma. Fellini intreccia le vicende dei quattro vitelloni (interpretati magistralmente da Sordi, Franco Fabrizi, Leopoldo Trieste e dal fratello Riccardo), adottando una narrazione vivacemente frammentaria che culmina in sequenze di sottile amarezza (l’atmosfera disfatta del dopo Carnevale) e in situazioni beffarde (la tentata seduzione di Leopoldo da parte di un vecchio guitto omosessuale). Per la prima e unica volta nel cinema felliniano, il mondo degli adulti (i genitori dei vitelloni) è rappresentato come un modello etico, senza ambiguità. Le riprese si svolsero per lo più a Ostia e, nelle prime copie del film, i distributori non vollero figurasse il nome di Sordi, che a quell’epoca ritenevano fosse sgradito al pubblico.

Presentazione del film a cura di Luciano De Giusti (Università degli Studi di Trieste)

Venerdì 14 febbraio 2020 ore 18.00
MAGAZZINO DELLE IDEE | Corso Cavour 2 | Trieste
GIDEON BACHMANN E L’AMICO FELLINI

Riccardo Costantini, coordinatore dell’archivio Fotografico di Cinemazero, presenta il documentario “Ciao Federico!” di Gideon Bachmann, realizzato nell’atmosfera magica del rutilante set del “Satyricon” di Fellini.

This Post Has 0 Comments

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Back To Top
×Close search
Search