skip to Main Content

Far away is home. La storia di Clely al cinema Ariston

Un film di Diego Cenetiempo
Con Clely Quaiat Yumbulul, Erika Saffi, Terry Yumbulul, Marina Saffi, Vincent V.J. Saffi
Italia/Australia 2012 – 35′

Clely Quaiat è partita da Trieste quando era bambina: erano gli anni Cinquanta quando, con la sua famiglia, si imbarcò per l’Australia e si stabilì ad Adelaide. Clely, però, è una ragazzina curiosa, irrequieta, e presto decide di andare a cercare quelle fantasie e quei sogni che aveva coltivato per anni, fino a scoprire un luogo lontanissimo in cui era proibito entrare: i Northern Territories, la terra aborigena. Clely porta con sé i suoi due bambini. Un giorno incontra un uomo, figlio del capo aborigeno di quei territori, Terry Yumbulul, e per Clely comincia un’altra vita. L’isola di Wigram, dove vive per anni, senza acqua corrente né elettricità, diventa la sua vera casa. Una casa che lei e Terry si costruiscono da soli, ai margini di una spiaggia bianca, con coccodrilli e serpenti sempre in agguato. Il ricordo di Trieste, però, non la abbandona mai. Una triestina in terra aborigena, questa è la storia di Clely.
A seguire:
I NOSTRI GIORNI AMERICANI

Un film di Chiara Barbo e Andrea Magnani
Italia/USA 2014 – 35′
Il film racconta gli anni del Governo Militare Alleato a Trieste, dal 1945 al 1954. Nove anni nei quali gli americani portarono in città libertà, musica e sport.
lunedì 16 novembre 2015 18.00

Questo articolo ha 0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back To Top
×Close search
Cerca