skip to Main Content

CINEMASPAGNA – Tre film ispanici a Cinema Outlet

Mercoledì 24 aprile 2013 dalle ore 18.30
Bonawentura in collaborazione con La Cappella Underground / FILM – OUTLET
CINEMASPAGNA
in collaborazione con EXIT Media e Festival del Cine Español
ore 18.30
PRIMOS

di Daniel Sánchez-Arévalo; con Quim Gutiérrez, Raúl Arévalo, Adrián Lastra, Inma Cuesta, Antonio de la Torre, Clara Lago
Spagna, 2011, col., 95’, versione originale sott.it.

Diego è stato mollato dalla propria ragazza, il giorno prima di salire sull’altare. Qual è la reazione più matura e saggia da prendere per superare il colpo? 1.- Presentarsi comunque in chiesa il giorno delle nozze, sia mai che lei ci ripensi; 2.- Ubriacarsi assieme ai suoi cugini Julián e José Miguel e sfogarsi ossessivamente contro la traditrice; 3.- Mollare tutto e tutti e andare a Comillas (per las fiestas de Comillas), la cittadina di mare dove passava le vacanze estive da piccolo, e lì cercare di recuperare il tempo perduto, ovvero Martina, l’amore della sua adolescenza. Diego, per non sbagliare, sceglie di fare le tre cose assieme.
Premio Made In Spain a San Sebastián 2011.



ore 20.30
NO HABRÁ PAZ PARA LOS MALVADOS

di Enrique Urbizu; con José Coronado, Rodolfo Sancho, Juanjo Artero, Helena Miquel, Pedro María Sánchez, Nadia Casado
Spagna, 2011, col., 109’, versione originale sott.it.

Santos Trinidad non è certamente il tipo di poliziotto che segue le regole per raggiungere i propri scopi, specie se dopo aver liquidato a sangue freddo tre uomini in un locale a luci rosse deve fare i conti con l’unico superstite che potrebbe incolparlo. Comincia così una caccia all’uomo parallela: da una parte Santos, alla ricerca dell’unico testimone della carneficina, dall’altra la polizia che improvvisamente si trova di fronte un misterioso caso relazionato al traffico di droga internazionale in una Madrid fuori legge. Il caso è assegnato alla giudice Chacón, che meticolosamente indirizza le indagini verso un possibile regolamento di conti tra bande latinoamericane. Ma poi si scopre che dietro un apparente regolamento di conti si nasconde un complotto molto più pericoloso per l’intera collettività.
Vincitore di 6 premi Goya 2012 (Miglior Film, Regia, Sceneggiatura originale, Attore (Coronado), Montaggio e Suono).
ore 22.30
ARRUGAS – RUGHE

di Ignacio Ferreras
Spagna, 2011, col., 89’, versione originale sott.it.

Tratto dalla celebre e omonima graphic novel di Paco Roca (Premio Nazionale del Comic 2008), “Arrugas” è un esempio di animazione sofisticata capace di incantare giovani e adulti. Emilio è un ex direttore di banca, in pensione, che viene mandato dal figlio in una casa di riposo. Lì divide la sua stanza con il pragmatico Miguel, e passa i suoi giorni in compagnia con gli altri ospiti del geriatrico. Quando Emilio manifesta i sintomi di una malattia che nega d’avere, Miguel lo aiuta a nasconderli agli occhi di medici e infermieri che altrimenti lo trasferirebbero al temutissimo piano superiore, lì dove vengono raccolti i casi terminali.
Il film si avvale di una splendida animazione tradizionale in 2D per narrare un dramma sociale come quello della solitudine e l’abbandono degli anziani, un tema potenzialmente pesante, trattato però con sensibilità, acutezza e alte dosi di umorismo. È il primo film d’animazione che ai premi Goya, oltre ad esser coronato come il Miglior film nel suo genere, ha ottenuto il premio come Miglior sceneggiatura adattata.


Questo articolo ha 0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back To Top
×Close search
Cerca