skip to Main Content

Nuovo Cinema Teheran

[table] martedì 13 settembre,NAHID v.o. s/t,18.30,Cinema Ariston
,UN MERCOLEDÌ DI MAGGIO,21.00,Cinema Ariston
giovedì 15 settembre,A DRAGON ARRIVES! v.o. s/t,18.30,Cinema Ariston
,A GIRL WALKS HOME ALONE AT NIGHT,21.00,Cinema Ariston
,,
[/table]


martedì 13 settembre ore 18.30
NAHID

di Ida Panahandeh
con Sareh Bayat, Pejman Bazeghi, Navid Mohammad Zadeh, Milad Hassan Pour
Iran, 2016, 104’
Una giovane donna divorziata si innamora di un uomo e i due vogliono sposarsi. Lei ha un figlio, con cui vive in una piccola città nel nord dell’Iran. Le regole del Paese prevedono che il padre si occupi del figlio, ma l’ex marito le ha concesso l’affido a patto che non si risposi. Per questo Nahid decide di accettare il compromesso del “matrimonio temporaneo” (in farsi: “sigheh”, una pratica propria dell’islam sciita che prevede un contratto di matrimonio in cui i contraenti stabiliscono la durata che può variare) affrontando così un’angosciante lotta per non perdere il figlio e allo stesso tempo per non allontanare l’uomo che ama.
Prix de l’Avenir al festival di Cannes 2015.
Versione originale s/t italiano

martedì 13 settembre ore 21.00
UN MERCOLEDÌ DI MAGGIO

di Vahid Jalilvand
con Niki Karimi, Amir Aghaei, Shahrokh Farootanian, V. Jalilvand
Iran, 2016, 102’
Un annuncio pubblicitario particolarmente originale, pubblicato un mercoledì mattina su un quotidiano di Teheran, raccoglie una piccola folla di persone in una piazza. Tutti sperano che l’annuncio pubblicato possa essere la soluzione ai loro problemi. La polizia controlla la folla cercando di calmarla e di disperdere le persone. Nonostante le insistenze della polizia due donne non abbandonano la piazza…

giovedì 15 settembre ore 18.30
A DRAGON ARRIVES!

di Mani Haghighi
con Amir Jadidi, Homayoun Ghanizadeh, Ehsan Goudarzi, Kiana Tajammol
Iran, 2016, 108’
Una Chevrolet Impala arancione sfreccia attraverso un cimitero per raggiungere una vecchia nave abbandonata in mezzo a un paesaggio desertico. All’interno del relitto, un prigioniero politico esiliato si è impiccato. Le pareti sono ricoperte da pagine di un diario, citazioni letterarie e strani simboli che potrebbero essere d’aiuto per l’ispettore di polizia Babak Hafizi, chiamato a indagare su questo caso piuttosto scottante. Assistito da un tecnico del suono e da un geologo, Hafizi inizia le sue indagini sull’antica isola di Qeshm, nel Golfo Persico. Cinquant’anni dopo, le prove raccolte e le registrazioni dei servizi segreti sono chiuse in una scatola, prova evidente che il detective e i suoi aiutanti sono stati arrestati. Ma perché?
In concorso al festival di Berlino 2016.
Versione originale s/t italiano

giovedì 15 settembre ore 21.00
A GIRL WALKS HOME ALONE AT NIGHT

di Ana Lily Amirpour
con Sheila Vand, Arash Marandi, Marshall Manesh, Mozhan Marnò
Iran/USA, 2015, 99’
Le cose strane si muovono a piedi a Bad City. La città iraniana dei fantasmi, è il rifugio delle prostitute, dei tossici e dei magnaccia e di tutte le anime perverse. È un luogo che puzza di morte e senza speranza, dove un vampiro solitario minaccia gli sgradevoli abitanti della cittadina. Ma quando un ragazzo incontra una ragazza, inizia a sbocciare una anomala storia d’amore… rosso sangue.
Il primo vampire western iraniano, una riuscita fusione di generi, archetipi e iconografie, influenzato da spaghetti western, graphic novel, film dell’orrore e il New Wave iraniano, tra la ribollente tensione dei film di Sergio Leone e il surrealismo inquietante di David Lynch.

Questo articolo ha 0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back To Top
×Close search
Cerca