skip to Main Content

art&cinema – I giovedì al Museo Revoltella

Nell’ambito delle attività di Revoltella Estate, ritornano in luglio e agosto le serate di “art&cinema”, organizzate dal Civico Museo Revoltella – Galleria d’arte moderna di Trieste in collaborazione con La Cappella Underground. Sette appuntamenti, nelle serate di giovedì dal 19 luglio al 30 agosto all’Auditorium del Museo, con inizio alle ore 20.30, per esplorare i rapporti e interferenze fra il cinema e le arti figurative.

CHICO & RITA
Giovedì 19 luglio 2012 21.30
di Fernando Trueba, Javier Mariscal
(Spagna/GB, 2010, 94’) versione originale con sottotitoli italiani – prima visione in collaborazione con il festival Trieste Loves Jazz

Cuba, 1948. Una storia d’amore e di musica. Chico è un giovane pianista dai grandi sogni. Rita è una bella cantante dalla voce straordinaria. Il regista premio Oscar Fernando Trueba e il celebre designer spagnolo Javier Mariscal hanno creato un’ appassionante love story nella forma di film d’animazione, candidato agli Academy Awards 2012.


CAVE OF FORGOTTEN DREAMS
Giovedì 26 luglio 2012 21.30
di Werner Herzog (Francia/Canada/USA/ GB/Germania, 2010, 95′) – versione originale con sottotitoli italiani – prima visione

Dopo aver ottenuto un accesso senza precedenti e aver superato notevoli sfide tecniche, Werner Herzog ha catturato con una telecamera 3d studiata ad hoc, l’interno della grotta Chauvet Pont d’Arc nella Francia meridionale dove ci troviamo faccia a faccia con disegni incorrotti e sorprendentemente realistici di cavalli, bovini e leoni, che per un brevissimo secondo prendono vita alla luce della torcia.


DOUBLE TAKE
Giovedì 2 agosto 2012 21.30
di Johan Grimonprez (Belgio/Germania/Paesi Bassi, 2009, 80′) – versione originale con sottotitoli italiani – prima visione

1962: Alfred Hitchcok è sul set di The Birds. In quello stesso anno François Truffaut conduce un’appassionata (e appassionante) intervista al regista di successi come Vertigo, Psyco e Intrigo Internazionale: è da questo coinvolgente confronto fra artisti che trae ispirazione Double Take, riflessione acuta, asimmetrica e affascinante sul tema del doppio, dell’invasione esterna e della minaccia invisibile


I COLORI DELLA PASSIONE
Giovedì 9 agosto 2012 21.30
di Lech Majewski (The mill and the cross, Svezia/Polonia, 2011, 97′) – versione originale con sottotitoli italiani – prima visione

La salita al Calvario (1564) di Pieter Bruegel riproduce la Passione di Cristo ambientando la scena nelle Fiandre del XVI secolo, sconvolte dalla brutale occupazione spagnola. Siamo dentro il quadro, e siamo, allo stesso tempo, in compagnia del pittore: è lui, infatti (interpretato da Rutger Hauer) a raccontarci quello che sta prendendo forma sullo schermo. Il maestro è intento a catturare frammenti di vita di una dozzina di personaggi, come se fossero le trame di un unica, grande ragnatela.


MIDNIGHT IN PARIS
Giovedì 16 agosto 2012 21.30
di Woody Allen (Spagna/USA, 2011, col., 94′) – versione originale con sottotitoli italiani

Una storia romantica ambientata a Parigi, nella quale s’intrecciano le vicende di una famiglia, in Francia per affari, e di due giovani fidanzati prossimi alle nozze; tutti alle prese con esperienze che cambieranno per sempre le loro vite. Il film è̀ anche la storia del grande amore di un giovane uomo per la città di Parigi, soprattutto quella degli anni Venti frequentata da artisti come Hemingway, Fitzgerald, Dalì e Man Ray.


QUIXOTE
Giovedì 23 agosto 2012 21.30
di Mimmo Palldino (Italia, 2006, col., 75′)

L’Hidalgo della Mancha rinasce a nuova vita ripercorrendo episodi canonici ed apocrifi. Gli orizzonti visivi e sonori si intrecciano fino a confondersi in incroci spazio temporali dove cavalieri erranti del passato e del presente incontrano poeti, maghi, fanciulle, imperatori. La regia è di Mimmo Paladino, pittore, scultore, creatore di scenografie, qui al suo primo film, presentato alla 63° Mostra Internazioanle del Cinema di Venezia


TORMENTI – FILM DISEGNATO
Giovedì 30 agosto 2012 21.30
di Filiberto Scarpelli (Italia, 2011, 80′)

Tormenti è un “film disegnato”, nato dal genio di Furio Scarpelli – uno dei maggiori sceneggiatori della storia del cinema, non solo italiano, scomparso nell’aprile 2010: straordinario disegnatore di tutti quei personaggi deboli, meschini, passionali e millantatori che hanno reso grande la commedia all’italiana, Scarpelli è stato in vita un talento prolifico tanto della scrittura che dell’illustrazione del carattere umano. Anzi, è proprio dal disegno e dall’esperienza come vignettista per dei giornali satirici durante gli anni della guerra che si è sviluppato il suo sguardo acuto e la sua penna sagace. Film “disegnato” su una serie di tavole scritte e tratteggiate dallo stesso Scarpelli, Tormenti è opera plurimediale che riesce a essere al contempo un omaggio illustrato ai “romanzi popolari” scritti per Monicelli e Germi e un “fotoromanzo storico” animato dalle voci di Omero Antonutti, Alba Rohrwacher, Luca Zingaretti, Valerio Mastandrea, Elio Pandolfi. I vari linguaggi si addensano come in un collage attraverso la particolare tecnica del “film a disegni” attuata dal regista Filiberto Scarpelli, che si muove all’interno degli statici quadri dello zio con movimenti di macchina e sovrapposizioni per raccontare la storia di un triangolo amoroso che comincia nella Roma fascista e finisce nella Spagna franchista.

Questo articolo ha 0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back To Top
×Close search
Cerca