Martedì 17 ottobre ore 18.00

Mediateca La Cappella Underground
presentazione del libro, alla presenza dell’autore
Alla scoperta della green society a cura di Vittorio Cogliati Dezza, Edizioni Ambiente 2017.
ingresso libero
Alla scoperta della green society racconta una parte di società, attiva nei territori e priva di confini definiti, che intreccia l’impegno ambientale e quello sociale producendo nuovi comportamenti e culture. Si tratta di un insieme di atteggiamenti condivisi da gruppi che si muovono verso una società e un’economia amiche dell’ambiente e del futuro, in una nuova dimensione comunitaria. Alla scoperta della green society è un viaggio fatto di storie (ne sono state raccolte 101) che attraversano tutte le regioni italiane, in territori diversi, con protagonisti e motivazioni molto variegate. È un viaggio che ci restituisce un’effervescenza sociale che sfugge alle statistiche, diffusa e carsica, ma portatrice di innovazione, che si fonda sulla voglia di impegnarsi con il volontariato nel proprio territorio per risolvere problemi concreti e tutelare il bene comune. Cibo, consumo critico, lotta al consumo di suolo, energia e mobilità, orti, rifiuti, turismo e volontariato: sono questi alcuni dei settori esplorati da questo volume, che racconta la nascita di una società orizzontale che prova a dare risposte alla crisi ambientale, all’aumento delle povertà e delle disuguaglianze e a quel bisogno di socialità che si sta rafforzando in risposta all’individualismo diffuso a piene mani dalla fine degli anni Ottanta.

Teatro Miela, ore 20.00
proiezione
in collaborazione con S\Paesati, ACCRI, Casa del Cinema
Walls di Pablo Iraburu, Migueltxo Molina Spagna, 2015, 80′
ingresso gratuito
Il 9 novembre 1989, quando il muro di Berlino fu abbattuto, molti sognarono un mondo senza più divisioni. Ventisette anni dopo, come racconta il documentario di Pablo Iraburu e Migueltxo Molina, i muri vivono e crescono ancora intorno a noi. In tutto, più di ottomila chilometri di cemento armato, reti, filo spinato, sensori elettronici installati ai quattro angoli del globo e utilizzati per tener lontani “nemici”, “terroristi”, “clandestini” e “contrabbandieri”. Una coppia di giovani messicani cerca il modo di superare il confine con gli Stati Uniti. Un gruppo di uomini aspetta il momento giusto per oltrepassare la barriera che divide il Marocco da Melilla, enclave spagnola in Africa. Alcuni migranti tentano di superare il Limpopo, il fiume che separa lo Zimbabwe dal Sudafrica. Davanti agli occhi dello spettatore scorrono le immagini di queste zone di frontiera, scene che si fondono e si sovrappongono in modo armonico tra loro, stimolando le persone ad analizzare la questione in un’ottica universale.

Mercoledì 18 ottobre ore 20.30
Cinema Ariston
proiezione
Océans, le mystère plastique di Vincent Perazio Francia 2016, 53’
ingresso gratuito

I film verranno proposti per dei matinée a richiesta nei giorni dal 16 al 21 ottobre presso il cinema Ariston, con ingresso gratuito.
Proiezione introdotta da un esperto del settore.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *