da lunedì 17 settembre esposizione tavole in orari apertura mediateca
giovedì 27 maggio incontro con FABIO BABICH 18.00

Nuova incursione nel mondo del fumetto targata TS+F. Questa volta incontreremo un local, Fabio Babich, disegnatore versatile che si è cimentato su temi cari al Festival, spostandosi dall’orrore delle pagine di Splatter ai reami fantasy di Dragonero.

Un tratto versatile capace di trasmettere sapientemente crudezza e dolcezza. Un immaginario che sa essere finestra sulla realtà cruda e crudele, ma anche in grado di spalancarsi su mondi altri, tipici del romanzo fantasy. Viaggi insoliti per uomini comuni e sentieri battuti per uomini insoliti. Torbide ossessioni e rimandi ad una decade, gli anni 70, che ha connotato e riesce ancora ad influenzare storie ed il mondo in cui vengono raccontate. L’arte si trova anche dentro casa.


Nato a Trieste, classe 1985, dopo la maturità artistica frequenta alla Scuola del Libro di Urbino il corso biennale di perfezionamento in “cinema d’animazione” e vari corsi professionali di illustrazione. Dal 2008 Inizia a pubblicare alcune storie brevi a fumetti per Absoluteblack ed Edizioni Inkiostro, mentre nel 2010 realizza un video animato commissionato dalla cantante Elisa per il suo “Heart – A live tour”. Nel novembre 2011 esce il suo primo graphic novel “Bugs- Gli insetti dentro di me”, edito da 001 Edizioni su testi di Adriano Barone, per il quale riceve il premio Carlo Boscarato come miglior autore rivelazione nell’edizione 2012 del Treviso Comic Book Festival. Dal 2013 inizia a collaborare alla serie “Le mirabolanti avventure di Edson Paz a El Alto” scritta e ideata da PiElle e pubblicata da Cierre Grafica, per la quale disegna la trilogia e parte del quarto volume “Edson Paz in Sudamerica”, uscito a novembre 2016. Nel frattempo collabora con la rivista Splatter su testi di Adriano Barone, e disegna i numeri 2A e 2B de La Iena, sceneggiati rispettivamente da Luca Blengino e Stefano Fantelli per Edizioni Inkiostro. A partire da ottobre 2015 entra nello staff di disegnatori di Dragonero, la testata fantasy della Sergio Bonelli Editore, per la quale lavora stabilmente sulla serie regolare, mentre rimane sempre attivo nel campo dell’animazione, dei visual e della sandart.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *