Latest News

IL REGNO DEI SOGNI E DELLA FOLLIA – 25 e 26 maggio al cinema Ariston

Un film di Mami Sunada
Con Hideaki Anno, John Lasseter, Hayao Miyazaki, Toshio Suzuki, Isao Takahata
Giappone, 2013 – 118

Ottenuto il permesso di accedere quasi illimitatamente all’interno dello Studio Ghibli, Mami Sunada segue nel corso di un anno i maestri Hayao Miyazaki e Isao Takahata e il produttore Toshio Suzuki intenti nel completare i loro ultimi capolavori: Si alza il vento e La storia della principessa splendente.
Con un


SACRO GRA – lunedì 25 maggio all’Ariston

Un film di Gianfranco Rosi
Italia/Francia, 2013

Dopo l’India dei barcaioli, il deserto americano dei dropout, il Messico dei killer del narcotraffico, Gianfranco Rosi ha deciso di raccontare il suo Paese girando e perdendosi per tre anni con un mini-van sul Grande Raccordo Anulare di Roma per scoprire i mondi invisibili e i futuri possibili che questo luogo magico cela oltre il muro del suo continuo frastuono.
Lunedì 25 maggio


ANIMALI NELLA GRANDE GUERRA – giovedì 21 maggio all’Ariston

Alla presenza dello sceneggiatore Marino Maranzana e dello storico Lucio Fabi
Animali nella grande guerra

un film di Folco Quilici
Italia 2015, 76’
Nella Prima Guerra Mondiale, accanto agli uomini ha combattuto un esercito di animali. Muli, buoi, cani, cavalli, maiali, piccioni vennero utilizzati per lo spostamento di reparti e materiali, per le comunicazioni e per il sostentamento delle truppe. La forzata coabitazione con gli uomini avvicinò gli uni agli


THE CIRCLE in versione originale al cinema Ariston

di Stefan Haupt
con Marianne Sägebrecht, Anatole Taubman, Matthias Hungerbühler
Svizzera 2014, 101’

In occasione della Giornata internazionale contro l’omofobia, un film sulla difesa della libertà d’amare che, grazie a un sapiente linguaggio cinematografico a metà strada tra realtà e finzione, racconta dal 1956 a oggi la storia di Ernst Ostertag e Röbi Rapp, i primi gay svizzeri a ufficializzare la propria unione. Il loro incontro nasce grazia alla rivista


Forza Maggiore – da venerdì 8 maggio al cinema Ariston

di Ruben Östlund
Con Johannes Kuhnke, Lisa Loven Kongsli, Clara Wettergren, Vincent Wettergren, Kristofer Hivju
Francia, Danimarca, Germania 2014, 118′

Tomas e Ebba sono i genitori di Vera e Harry. Tomas lavora molto, dunque questa vacanza sulle Alpi, hotel di lusso e giornate dedicate allo scii tutti insieme, parte con grandi aspettative. Ma accade un imprevisto. Mentre siedono per pranzo ai tavoli all’aperto di un ristorante panoramico, una valanga si


Dal profondo per il mese del documentario all’Ariston

un film di Valentina Pedicini
Italia, 2013

Una lunga notte senza fine, senza stagioni, senza tempo. Un lavoro secolare che é sia orgoglio che maledizione. Km di gallerie. Buio. Uomini neri. Una donna. Patrizia, unica minatrice in Italia dialoga con un padre morto, un ricordo mai sepolto. 150 minatori, gli ultimi, pronti a dare guerra al mondo “di sopra” per scongiurare una chiusura ormai imminente.
Lunedì 18 maggio 2015 21.00


In\visible cities – Aperte le iscrizioni ai workshop

Gorizia – insieme a Trieste, Nova Gorica e Miren – si prepara ad accogliere In\Visible Cities, il Festival di multimedialità urbana (www.invisiblecities.eu) che dal 3 al 7 giugno 2015 proporrà cinque giorni di installazioni artistiche, live performance e spettacoli, ma anche talk, incontri e workshop sui temi dell’urbano, dell’arte e della multimedialità.
In questi giorni sono aperte le iscrizioni per i workshop formativi e professionalizzanti che si terranno nei …


Sentieri Underground 02: Una poltrona per due

Il 2015 è un anno particolarmente significativo per il mondo della Settima Arte, poiché si celebrano i 120 anni dalla nascita del cinematografo. Per rendere omaggio ai celebri fratelli Auguste e Louis Lumière, gli ideatori di “un’invenzione senza futuro”, il Festival di Cannes, per la sua 68ª edizione, ha deciso di avere due presidenti di giuria, facendo ricadere la scelta su una coppia di fratelli del Minnesota – Joel e …


The Stone River per il mese del documentario all’Ariston

di Giovanni Donfrancesco
Italia, Francia 2013

Un anziano scultore vaga nel cimitero di Hope, interrogando le tombe dei lavoratori della pietra che a cavallo tra Ottocento e Novecento partendo da Carrara e da mezza Europa giunsero a Barre, nel Vermont, dove si aprivano le piu’ grandi cave di granito del mondo. Un viaggio metafisico nel presente della provincia americana, in cui i vivi prestano voce e corpo ai fantasmi dei


Pupi Avati al cinema Ariston presenta il suo libro “Il ragazzo in soffitta”

Pupi Avati frequenta la facoltà di Scienze Politiche a Bologna, poi si impiega in una ditta di surgelati e si occupa di jazz. Dirige il suo primo film nel 1968, “Balsamus, l’uomo di Satana”, cui segue l’anno successivo “Thomas, gli indemoniati” che in Italia non riesce ad uscire ma vince un premio al Festival di Locarno. Lo scarso successo lo spinge a ritirarsi per una periodo dai riflettori, ma nel