‘Ndemo in cine era il titolo di un libro pubblicato alla fine degli anni ’90 dal grande critico cinematografico triestino Tullio Kezich. E proprio con questo slogan, La Cappella Underground, storico cineclub triestino che quest’anno festeggia il 45esimo anniversario della sua fondazione, annuncia una notizia lungamente attesa dal pubblico cinefilo del capoluogo giuliano. Nel mese di marzo 2014, La Cappella Underground inaugurerà la nuova gestione dell’Ariston, il cinema d’essai di Viale Romolo Gessi n. 14 a Trieste.
Affermatosi alla fine degli anni ’70 come una delle sale di riferimento per il cinema d’essai nelle Tre Venezie, con l’originale gestione di Mario de Luyk e Piero Percavassi, già esponenti della stessa Cappella Underground e promotori delle celebri rassegne del “Festival dei Festival”, il cinema Ariston è sempre rimasto nel cuore dei triestini come roccaforte del cinema di qualità, anche negli anni più recenti grazie al generoso impegno di Isidoro Brizzi.
E il cinema di qualità resterà al centro della futura programmazione, con proiezioni e rassegne di film d’autore e nuove scoperte, classici restaurati e film in lingua originale, incontri con i protagonisti del cinema italiano e con i registi emergenti della scena regionale. Un programma che nel corso dei prossimi mesi si rafforzerà anche grazie alla prossima digitalizzazione e al rilancio dell’Arena estiva, nella prospettiva di una sempre più ampia collaborazione con le principali associazioni di cultura cinematografica del Friuli Venezia Giulia.
Con questa nuova attività, che va ad affiancarsi al servizio pubblico di Mediateca attivo nella sede della Casa del Cinema, alle molteplici rassegne e incontri con i protagonisti del cinema proposte nel corso dell’anno in varie sedi cittadine, ai corsi di formazione e laboratori didattici, al festival della fantascienza Trieste Science+Fiction, il centro ricerche e sperimentazioni cinematografiche La Cappella Underground completa il ventaglio della propria offerta culturale nel settore della settima arte.

Inizia così il conto alla rovescia per l’imminente riapertura, che sarà annunciata ufficialmente anche sulla pagina del social facebook/la.cappella.underground e sul sito www.lacappellaunderground.org nei prossimi giorni.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *