P0107 addio alle armi Addio alle armi (A Farewell to Arms)
di Frank Borzage, 1932, USA, 85 min

Sul fronte italo-austriaco nella guerra 1914-18 un soldato americano del servizio sanitario ferito durante la ritirata di Caporetto, s’innamora, ricambiato, di un’infermiera inglese.
Tratto dal romanzo omonimo di Ernest Hemingway,il film inzialmente bloccato dalla censura fascista, vinse due Oscar come migliore fotografia (Charles Lang) e miglior sonoro.
P0005 D3305 Furore (The Grapes of Wrath)
di John Ford, 1940, USA, 118 min

Dall’Oklahoma alla California a bordo di un vecchio camion. La famiglia contadina di Tom Joad, travolta come migliaia di altre dalla Grande Depressione del 1929, affronta un avventuroso viaggio verso la “terra promessa” dove ci sarà il lavoro. Ma Tom, che è appena uscito di prigione ed è ricercato dalla polizia, deve lasciare i suoi cari per non metterli nei guai.
P1302 Moby Dick la balena bianca (Moby Dick)
di John Huston, 1956, USA, 116 min

Ismaele, giovane marinaio si imbarca su di una baleniera. Il capitano è il fanatico Achab che è alla ricerca di una balena bianca, Moby Dick, alla quale deve la perdita di una gamba. Achab promette una moneta d’oro a chi avvisterà il cetaceo. Durante il viaggio l’inquietudine si impossessa degli uomini.
P0801 addio alle armi Addio alle Armi (A Farewell to Arms)
di Charles Vidor, 1957, USA, 152 min

Frederick Henry, giornalista americano, si arruola volontario nell’esercito italiano e conosce la crocerossina inglese Kitty. È il grande amore, sullo sfondo della Prima Guerra Mondiale. Frederick vorrebbe sposare Kitty, ma viene rimandato al fronte proprio pochi giorni prima della disfatta di Caporetto.
Vittorio De Sica ottenne una nomination ai Premi Oscar 1958 come miglior attore non protagonista.
P0230 Il buio oltre la siepe (To Kill a Mockingbird)
di Robert Mulligan, 1963, USA, 129 min

Nel 1932 in Alabama sono ancora avvertibili tutte le ristrettezze causate dalla Grande Depressione. I giovani figli di un avvocato passano le giornate cercando di entrare nella “casa degli spettri”, dove abita un malato di mente. Il padre difende un nero accusato ingiustamente di violenza da un contadino: il tribunale razzista lo condanna ugualmente.
P1414 La Lettera scarlatta (Der Scharlachrote Buchstabe)
di Wim Wenders, 1972, Germania, 85 min

Il celebre romanzo di Nathaniel Hawtorne secondo Wenders. Nell’America dei primi del ‘600 una donna, colpevole di adulterio, viene costretta dalla comunità in cui vive a portare sempre cucita sui vestiti una grande lettera “A” rossa.
P2183 Il Grande Gatsby (The Great Gatsby)
di Jack Clayton, 1974, USA, 145 min

Nick, agente di cambio, abita vicino alla lussuosa villa di Jay Gatsby, arricchito in modo misterioso. Daisy, sua cugina, è stata un tempo amante di Gatsby, ma ora è sposata al ricco e cinico Tom. Gatsby riesce a incontrarla, proprio grazie a Nick, e le chiede di divorziare. Lei rifiuta ma Tom, convinto dell’infedeltà della moglie, minaccia il rivale.
D0284 Daniel
di Sidney Lumet, 1983, USA, 128 min

Dopo il tentativo di suicidio della sorella Susan Isaacson, Daniel, attivista pacifista e impegnato sul fronte antinucleare, è alla ricerca della verità riguardo i suoi genitori Rochelle e Paul e alla validità del processo che li ha condannati a morte. In pieno maccartismo erano stati accusati di essere delle spie pagate dall’Unione Sovietica.
P0608 Il Pasto Nudo (Naked Lunch)
di David Cronenberg, 1992, Usa, Canada, Giappone, 111 min

Uno scrittore tossicomane, Bill Lee, che fa il disinfestatore, uccide la moglie facendo il tiro al bersaglio. In un bar viene contattato da un extraterrestre che lo invia, come agente segreto, nell’Interzona, presso Tangeri. Qui la macchina da scrivere che usa abitualmente si trasforma in uno scarafaggio che gli detta fantomatici rapporti. Bill è ormai preda di una vita parallela allucinata e orrorifica.
P1870 P2004 L’ultimo dei Mohicani (The Last of the Mohicans)
di Michael Mann, 1992, USA, 122 min

Occhio di Falco è un giovane bianco cresciuto nella tribù dei Mohicani, di cui Chingachgook e suo figlio Uncas sono gli ultimi superstiti. Il maggiore Heyward accompagna a Forte Henry Cora e Alice, figlie del colonnello Munro. La loro guida è Magua, un Urone che si finge fedele, ma è in realtà venduto ai Francesi.
P1751 Piccole donne (Little Women)
di Armstrong Gillian, 1994, USA, 115 min

Le “piccole donne” sono le quattro sorelle March che vivono a Concord, nel Massachusetts, all’epoca della Guerra Civile. Jo vanta ambizioni letterarie; Meg e Amy preferiscono la vita mondana, i salotti e gli ammiratori; Beth, la più piccola, ama la musica. Le quattro ragazze si stringono attorno alla madre quando il padre viene arruolato.
Il film, tratto dall’omonimo romanzo di Louisa May Alcott, ha ricevuto tre nomination agli Oscar.
D1705 Ritratto di signora (The Portrait of a Lady)
di Jane Campion, 1996, USA, UK, 140 min

Isabel Archer, ragazza americana che vive in Inghilterra, rifiuta una vantaggiosa proposta di matrimonio per la sua voglia di fare esperienze; chiusa da troppo tempo in casa vuole conoscere il mondo. Il suo gesto scandalizza i parenti. Suo cugino Ralph Touchett è l’unico che si schiera dalla sua parte e che riesce a convincere suo padre a lasciarle una parte dell’eredità.
P1819 Amabili Resti (The Lovely Bones)
di Peter Jackson, 2009, Usa, UK, Nuova Zelanda, 136 min

La storia della giovane adolescente Susie Salmon, barbaramente uccisa e che veglia dall’alto la sua famiglia e il suo assassino. La giovane dovrà tenere a freno il suo desiderio di vendetta per riuscire ad aiutare la famiglia a guarire dal dolore.
P1846 Invictus
di Clint Eastwood, 2009, USA, 133 min

Nelson Mandela guida il Sudafrica, finalmente uscito dal buio periodo dell’apartheid. Un evento sportivo eccezionale potrebbe portare il Paese a una svolta per lasciarsi alle spalle le sofferenze della segregazione razziale e riunire per la prima volta bianchi e neri: la Coppa del mondo di rugby. Le speranza di vittoria e di riscatto sono nelle mani del capitano della nazionale, François Pienaar.
P1633 The Road
di John Hillcoat, 2009, USA, 119 min

Un uomo e suo figlio vagano nel territorio statunitense dopo una non ben precisata catastrofe. La loro destinazione è il Sud, dove sperano di sfuggire alle temperature gelide, anche se non sanno cosa li aspetti. Con sé hanno solo una pistola per difendersi dalle aggressioni delle bande di cannibali che scorrazzano in cerca di vittime e un carrello arrugginito con alcuni viveri.