Mercoledì 22 marzo alle ore 18.00 in Mediateca de La Cappella Underground l’autrice Giulia Iannuzzi presenterà il libro “Distopie viaggi spaziali, allucinazioni“: un saggio che ripercorre la storia della fantascienza italiana contemporanea attraverso l’opera di quattro autori. La versatilità della penna di Lino Aldani, il raffinato eco-centrismo della poetessa e narratrice Gilda Musa, le sperimentazioni ballardiane di Vittorio Curtoni, l’immaginazione tecno-scientifica di Vittorio Catani, esemplificano il vivace panorama della narrativa fantascientifica scritta in lingua italiana tra anni Sessanta e Duemila.

Con maggiore o minore carica avventurosa, verosimiglianza scientifica, profondità introspettiva, ricerca di originalità formale, la fantascienza italiana ha saputo rivolgersi, di volta in volta, a un pubblico generalista o appassionato del genere, per proporre un intrattenimento di qualità o riflessioni sui grandi temi della modernità industriale e post-industriale. Esiti diversi sono incarnati nei percorsi dei quattro scrittori cui è dedicato questo studio, assieme agli stretti legami che intercorrono tra la creatività di ciascun autore, il panorama editoriale, i modelli letterari stranieri. Un ampio capitolo introduttivo disegna lo sfondo della storia della fantascienza in Italia: autori, editoria e fandom, tra alti e bassi del mercato, rapporti con gli altri media, intuizioni e diffidenze della critica letteraria.

Giulia Iannuzzi svolge attività di ricerca nel campo della letteratura contemporanea sui temi della fantascienza, della storia editoriale, delle relazioni tra scrittura letteraria, editoria e nuovi media, dell’interdisciplinarità negli studi letterari, dei legami culturali tra USA e Italia. Laureata in Lettere moderne a Milano, ha conseguito un dottorato in italianistica a Trieste. Oltre a vari saggi in volume e rivista, ha pubblicato L’informazione letteraria nel web. Tra critica, dibattito, impegno e autori emergenti (2009); Sotto il cielo di Trieste. Fortuna critica e bibliografia di Pier Antonio Quarantotti Gambini (2013); con Gian Carlo Ferretti Storie di uomini e libri. L’editoria letteraria italiana attraverso le sue collane (2014); e, per Mimesis, Fantascienza italiana. Riviste, autori, dibattiti dagli anni Cinquanta agli anni Settanta (2014).

Per l’occasione sarà possibile prendere in prestito i film fino alle ore 17.45.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *