01REC

Sabato 22 e domenica 23 febbraio La Cappella Underground organizza un Workshop di recitazione davanti alla macchina da presa che avrà come insegnante e trainer l’attore di teatro, cinema e televisione Lorenzo Acquaviva. Si tratta del primo di una serie di workshop intensivi sui mestieri del cinema.
La quota d’iscrizione al workshop è di 100 euro, l’iscrizione è obbligatoria e va effettuata entro il 17 febbraio presso La Cappella Underground (piazza Duca degli Abruzzi, 3) da lunedì a venerdì dalle ore 15 alle ore 19. Il workshop sarà attivato se sarà raggiunta la soglia minima di 8 iscritti e si terrà presso La Cappella Underground sabato 22 e domenica 23 dalle 10 alle 19 (con pausa dalle ore 14 alle 15).
Nell’arco di 16 ore, distribuite sulle due giornate (dalle ore 10 alle ore 19, con pausa pranzo fra le 14 e le 15), verranno forniti ai partecipanti gli elementi per individuare e praticare i fondamenti del lavoro dell’attore con particolare riguardo al suo rapporto con la macchina da presa, creando un percorso specifico ed individuale in modo da ricercare ed esplorare il proprio talento naturale. Fondamentale sarà l’attenzione all’aspetto organico dell’attore, per massimizzare l’espressività e la verità della recitazione. L’attore deve far succedere, anziché far vedere, raggiungendo in scena o davanti alla macchina da presa una privatezza pubblica. Come dichiarava Lee Strasberg, “L’attore crea con la sua carne e il suo sangue tutte quelle cose che le altre arti, in qualche modo, tentano di descrivere”.
Il laboratorio si svilupperà in quattro momenti principali: il rilassamento dell’attore per il superamento di blocchi psico-fisici e tensioni; gli esercizi per lo sviluppo della memoria sensoriale; le improvvisazioni libere e interpretazione di stralci di sceneggiature davanti alla telecamera; l’analisi delle scene girate assieme ai docenti.

01_ACQ
trainer: LORENZO ACQUAVIVA
Attore. Diploma presso l’ARTTS International in Inghilterra. Membro dell’Actor’s Centre di Roma diretto da Michael Margotta, membro dell’ Actors Studio di New York. Ha preso parte a film per la televisione (“Senza confini”, “Una madre”), per il cinema (“Sangue pazzo”, “Fuori dalle corde”, “La seconda ombra”, “Tartarughe sul dorso”) e a serial televisivi. A teatro affronta autori classici e contemporanei come Molière, Shakespeare, Goldoni, Pirandello, Christie, Kafka, Tarkovskij, Drzic, Benni.